descrizione

Il METODO VISOTONIC® di ginnastica facciale è il primo in Italia e ha molte applicazioni oltre a quella estetica: si usa per la riabilitazione dell'articolazione temporomandibolare, in logopedia, e in generale nella rieducazione miofunzionale della testa e del collo.
L'acquisizione di una maggiore coordinazione della muscolatura del volto diventa uno strumento fondamentale anche in recitazione e nel public speaking. WWW.VISOTONIC.IT
SE DESIDERI ACQUISTARE GLI E-BOOK, IL LIBRO O IL DVD VISOTONIC®, VAI DIRETTAMENTE ALLA PAGINA DEDICATA DI Amazon - Macrolibrarsi - Il Giardino dei Libri

Convivere si può: integrazione tra ginnastica facciale e medicina estetica

A volte sembra che ci siano due fazioni: quella del cliente passivo, che consegna il proprio corpo come se fosse un’automobile da sistemare in officina, e quella del cliente attivo, alternativo, che vuole prendere coscienza e controllare il processo. Pro-farmaci e artifici contro Pro-naturale in tutti i sensi. Entrambe sono scelte legittime, in realtà, e più che decidere a quale “fazione” appartenere, rischiando di perdere di vista lo scopo principale, conviene, come sempre, innanzitutto capire e PERSONALIZZARE.
La bellezza è armonia e proporzione di forme. Il fascino ha a che fare con l'espressività.
Inutile immobilizzare un viso o gonfiarne alcune parti rispetto ad altre: il risultato è di non-bellezza in ogni caso, anche se la ruga è sparita. Inutile anche girare intorno ad un naso le cui caratteristiche ossee sono sproporzionate. L’abilità di chi vuole esprimere al meglio la bellezza è quella di osservarsi spassionatamente, prendendosi la responsabilità di fare le scelte giuste.

Osserva il tuo volto come se fossi uno scultore e individua i suoi punti di forza: è da quelli che in qualunque caso sarà indispensabile partire. Non concentrarti sui singoli difetti ma sull’insieme, che è ciò che ti rappresenta. Il particolare si sistema facilmente, è l’insieme che non può essere un patchwork di interventi sul singolo difetto, non funziona così. Rassoda i contorni, tutti, con la ginnastica: è un risultato facile da ottenere. Il singolo particolare, che potrebbe essere la ruga in mezzo alle sopracciglia, oppure le borse particolarmente prominenti sotto gli occhi, può essere risolto anche con la medicina estetica e con una spesa contenuta. Ma ai fini della bellezza vera, avere gli occhi innaturalmente tirati e il resto del viso flaccido, per fare un esempio, crea soltanto ulteriore disarmonia, prontamente percepita da chi guarda. Se ne vedono tanti di esempi in televisione, che dimostrano che un vero esperto non esiste, tuto dipende dal buon gusto di chi decide di intervenire sul proprio aspetto. Osserva e decidi la differenza tra la personale soddisfazione di “cancellare” con violenza un difetto che ti infastidiva e il “riarmonizzare” tutto, dentro e fuori. In quest’ottica, non c’è contesa tra gli interventi naturali e quelli di altro tipo: è il loro uso sapiente che fa la differenza.

Loredana de Michelis

Nessun commento:

Posta un commento